• giunti architetture roma
  • giunti architetture roma
  • giunti architetture roma
  • giunti architetture roma
  • giunti architetture roma

EDIFICIO RESIDENZIALE – via Rossellina Balbi, Roma (2010-2013)

Palazzia composta di 22 alloggi per 6700 mc di volume.

La morfologia è generata dallo sfalsamento dei vari piani ruotati rispetto al piano sottostante a partire dal piano terra di forma rettangolare sulla base dell’esposizione della zone giorno di ogni alloggio. La copertura curvilinea in cemento armato genera un ulteriore livello contenente le soffitte. L’edificio è rivestito in tesserine di gres di vario colore a scandire gli scarti volumetrici.

edificio residenziale

EDIFICI RESIDENZIALI – via Enrico de Boccard, Roma (2010-2013)

Due palazzine, per un totale di 30 alloggi e 8500mc di volume.

Gli alloggi di vari tagli, si sviluppano rispettivamente su quattro piani e tre piani. La morfologia è determinata dal ruotare sull’asse di esposizione dei vari piani a partire da una maglia rettangolare. Le coperture curvilinee in cemento armato ricuciono i movimenti delle piante sovrapposte sull’ordine dei piani terra. I corpi scala- ascensore sono racchiusi da vetrate che dividono con nettezza la scatola muraria degli edifici in due parti distinte e diverse per articolazione. Gli edifici sono rivestiti in tesserine di gres con colori diversi a scandire gli scarti volumetrici.

edifici residenziali

EDIFICIO RESIDENZIALE – via Alberto Tallone, Roma (2008-2011)

Edificio composta da 14 alloggi distribuiti su tre piani fuori terra per complessivi 3550mc.

La composizione dell’edificio è caratterizzata da una esostruttura in legno lamellare, che partecipa alla definizione dei balconi e della copertura ricucendo il volume a forma elementare. L’edificio è rivestito in tesserine di gres bianco.

edificio residenziale via tallone

EDIFICI RESIDENZIALI – Via Cardinale Luigi Traglia, Roma (2006-2009)

Palazzine gemelle ad uso residenziale, per un totale di 32 alloggi e 9600mc di volume.

Gli edifici, di quattro piani, sono costituiti da un fusto rettangolare corrispondente a tre piani contenenti alloggi di tipologia tradizionale ed un piano di firma cilindrica che contiene alloggi “open space”. Gli edifici sono rivestiti in mattoni pieni da paramento per i primi tre piani e in tesserine di gres per il volume cilindrico ed il torrino dei servizi.

edifici residenziali via cardinale traglia

EDIFICI RESIDENZIALI– Via M.Luigia Tancredi, Roma (2005-2008)

Edifici gemelli per 40 alloggi ed un totale di 10.800mc.

I due fabbricati sono composti da un fusto di tre piani contenenti tipologie di tipo tradizionale ed un corpo soprastante svasato verso l’esterno contenente alloggi su due piani (duplex). La doppia geometria è enfatizzata dal diverso trattamento delle tamponature. Mattoni pieni da paramento per il fusto e gres per il volume terminale compreso il torrino che riproduce la forma svasata ma in scala minore.

edifici residenziali via tancredi

COMPLESSO DI EDILIZIA RESIDENZIALE – via Don Tonino Belli, Roma (2004-2007)

Complesso unitario formato da quattro palazzine contenenti 65 alloggi per un totale di 20.000mc di edificato, ed una corte di 32 villini a schiera per 10.000mc.

Le quattro palazzine articolano gli alloggi ( un misto di tipologie tradizionali e duplex), su un asse diagonale che sviluppandosi su quattro piani genera una morfologia articolata , ricucita da un esostruttura in legno lamellare. Le ville a schiera si sviluppano in due blocchi di sedici unità ciascuno. Le scatole murarie sono rivestite in mattoni pieni da cortina ed inserite in un esostruttura in legno lamellare pensata come supporto alle strutture per i tendaggi, i frangisole, le griglie per i rampicanti, i divisori tra unità immobiliari.

edifici residenziali via belli

EDIFICI RESIDENZIALI – Via Zanotti Bianco, Roma (2003-2006)

Edifici residenziali gemelli, per un totale di 24 alloggi e 7200mc di edificato.Localizzate nei pressi di Ostia Antica, presentano volumi cilindrici compatti, riecheggianti la forma del vicino Castello di Giulio II. Le tipologie sono caratterizzate dalla forma circolare degli edifici e da un esostruttura in cemento armato che ordina e sostiene le balconature. I paramenti esterni sono realizzati in mattoni pieni da cortina.

edifici residenziali via bianco

EDIFICIO RESIDENZIALE – via Pietro Rondoni, Roma (2003-2006)

Edificio composto da 18 alloggi per 4500 mc di volumetria.

Dall’incrocio di due maglie strutturali distinte, quella dell’involucro abitativo e quella dei balconi e degli aggetti di copertura, scaturisce l’immagine articolata dell’edificio, accentuata dall’utilizzo per contrasto del cemento armato a vista e del mattone pieno da paramento.

edificio residenziale via rondoni

EDIFICIO RESIDENZIALE MISTO – viale Avignone, Roma (2000-2004)

Il complesso è composto da 102 alloggi, e una piastra commerciale, per un totale di 27.000mc di cubatura.

Il lotto rettangolare si compone di edifici residenziali disposti a corte aperta, che si affacciano su un articolato sistema di spazi pedonali collegati tra loro. La tipologia si sviluppa su sei piani modellando plasticamente le superfici della zona giorno degli alloggi. La pelle dell'edificio è trattata sfalsando in sequenza il rivestimento in mattoni. I corpi scala si caratterizzano per la presenza di lucernari aggettanti di forma triangolare, che sfruttano l’effetto Venturi per la circolazione dell’aria. Le grandi aperture vetrate del piano terra commerciale, alleggeriscono la massa dell'edificio sovrastante.

edificio residenziale misto

EDIFICIO RESIDENZIALE IN LINEA – via Achille Capizzano, Roma (2000-2004)

L’edificio è composto di 24 unità abitative per 6210mc di edificato.

E’ un parallelepipedo regolare, corrotto da una doppia sagomatura diagonale agli spigoli opposti. La connotazione formale è costituita dal trattamento delle facciate con i mattoni da paramento montati secondo una regola di sfalsamenti progressivi e dai volumi tecnici romboidali aggettanti con lo spigolo maggiore sui lucernari triangolari dei corpi scala inclinati verso il quadrante a sud per contenere i pannelli fotovoltaici.

edificio residenziale in linea

EDIFICIO RESIDENZIALE – via Biagio Petrocelli, Roma (2000-2005)

L’edificio è composto di 12 alloggi per 3600mc.

Si articola sulla giustapposizione di tre volumi: il basamento di tre piani e forma rettangolare variamente scavata, contenente gli alloggi più tradizionali, il tamburo liscio di due piani contenente gli alloggi duplex, il corpo scala semicircolare sventrato ed il volume pieno, svettante dei servizi, di forma circolare tagliato obliquamente verso il quadrante a sud per ottimizzare la resa dei pannelli fotovoltaici. Le pareti esterne sono trattate con mattone da cortina, intonaco verniciato e gres.

edificio residenziale via petrocelli

EDIFICIO RESIDENZIALE– via Ivo Pannagi, Roma (1997-2002)

L’edificio contiene 12 alloggi per un totale di 4000mc di cubatura.

L’asse di simmetria longitudinale è imposto dalle norme del piano particolareggiato piano, ma la scatola muraria si muove ruotando progressivamente in corrispondenza delle zone giorno degli alloggi sul filo dell’esposizione alla ricerca della migliore illuminazione dalla compenetrazione dei volumi, che corrispondono a specifiche articolazioni architettoniche. Il cornicione aggettante per tutto il perimetro appoggia, librato in aria, su pilastri affioranti oltre il filo dell’ultimo solaio. Il corpo scala è un prisma di vetro emergente dalla scatola muraria, un lucernaio areato che sfrutta l’effetto Venturi.

edificio residenziale via pannagi

EDIFICIO RESIDENZIALE– Via Pia Nalli, Roma (1995-2000)

Il complesso residenziale consta di 12 alloggi per 3000mc di edificato.

Il fusto compatto del fabbricato contiene gli alloggi tradizionali; il corpo scala rotondo svetta dal corpo dell’edificio con un volume cilindrico sezionato ed orientato per un uso ottimale di pannelli fotovoltaici; il volume degli ultimi due piani, aggettante e svasato contiene gli alloggi duplex.

edificio residenziale via nalli

EDIFICIO RESIDENZIALE IN LINEA – Piano di Zona “Tor Pagnotta”, Roma (1992-1998)

Edificio composto da 24 unità abitative, per un totale di 8000mc, servite da due corpi scala centrali.

L’impianto, con i corpi scala centrati rispetto alle due colonne di appartamenti, è tradizionale, ma la sequenza in sezione delle varie funzioni distributive ed abitative è sfalsata piano dopo piano a creare una spezzata obliqua che disattende l’effetto muro tipico di questi blocchi edilizi. La copertura interrotta da un camminamento trasparente che divide asimmetricamente le falde del tetto, il cornicione usato con funzione di percorso di manutenzione dei pannelli solari e l’angolo della testata tagliato obliquamente riconducono alla dimensione dinamica la chiave linguistica di questo progetto.

edificio residenziale in linea

VILLINI A SCHIERA – Cesano, Roma (1991-1998)

Complesso residenziale, composto da 26 villini a schiera per un totale di 7.500mc di cubatura.

Ogni villino è costituito da due elementi strutturali distinti che ne connotano l’immagine: l’involucro murario rettangolare, rivestito di mattoni color ocra, segnato da aperture di forma e dimensioni diverse, è incluso nella struttura a grossi pilastri circolari che sorregge il tetto con i frontoni che ne coprono le falde e ne determinano l’immagine.

villini a schiera cesano

VILLINO UNIFAMILIARE – Via Franconalto, Roma (1985 -1989)

L’edificio ha una volumetria di 800mc.

La scatola muraria su di una base rettangolare è modellata in rialzato sulla base delle funzioni. Aggetti e rientranze connotano la plasticità dell’involucro rivestito di mattoni a faccia vista. Il corpo scala, estroflesso, è lasciato in cemento a faccia vista.

villino unifamiliare
GIUNTI ARCHITETTURE | 112/114, Via Avignone - 00144 Roma (RM) - Italia | P.I. 09681811007 | Tel. +39 06 52246194 | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite